Lavoro minorile in Italia: rischi, infortuni e sicurezza sui luoghi di lavoro

in occasione della Giornata mondiale contro lo sfruttamento del lavoro minorile, l'UNICEF Italia presenta il 1° rapporto statistico "Lavoro minorile in Italia: rischi, infortuni e sicurezza sui luoghi di lavoro": nel 2022 sono 69.601 i lavoratori minorenni 15-17 anni, in aumento rispetto ai 51.845 del 2021 e ai 35.505 del; la posizione di "dipendente" raccoglie la maggiore percentuale di lavoratori, seguita da "operai agricoli" e "voucher"; se invece osserviamo la fascia di età entro i 19 anni nel 2021 i lavoratori erano 310.258, in aumento rispetto ai 243.856 del 2020. Nel periodo compreso tra il 2017 e il 2021 le denunce di infortunio di minorenni sotto i 19 anni presentate all'Inail a livello nazionale ammontano a 352.140 di cui: 223.262 per i minorenni fino a 14 anni (erano 31.857 nel 2021 e 18.534 nel) e 128.878 nella fascia di età 15-19 anni (erano 18.923 nel 2021 e 11.707 nel). Puoi approfondire nel sito dell'UNICEF.

Altri materiali nella sezione documentazione politiche sociali

PUOI SOSTENERE IL NOSTRO LAVORO CON IL 5 x 1000.

La gran parte del lavoro per realizzare questo sito è fatto da volontari, ma non tutto. Se lo apprezzi e ti è anche utile PUOI SOSTENERLO IN MOLTO MODI.

Clicca qui per ricevere la nostra newsletter.



Data di pubblicazione: 13/06/2023

Numero accessi: 69

indietro

Scarica il file PDF

Adempimenti legge 4 agosto 2017, n. 124

Il nostro Bilancio

60030 Moie di Maiolati (AN), via Fornace, 23


(+39) 0731 703327


grusol@grusol.it