Data di pubblicazione: 01/09/2021
Numero accessi: 992

indietro

Servizi domiciliari anziani e Unità di valutazione demenze. Sui dati regionali


Secondo i dati regionali il 22% dei comuni marchigiani (ma è possibile che siano di più) non eroga il servizio di assistenza domiciliare finanziato con fondi nazionali e regionali; il numero delle persone cui l’ASUR assicura, coprendo il 50% dei costi,  il servizio di assistenza tutelare domiciliare così come previsto dai LEA, non viene indicato (è facile prevedere che sia negato nella gran parte del territorio regionale). Per quanto riguarda invece il funzionamento dei Centri per i disturbi cognitivi e le demenze  in assenza di definizione regionale di standard di funzionamento (figure professionali e dotazione oraria), l’esito, scontato,  è una inaccettabile  differenziazione territoriale che determina, in molti casi,  la negazione del diritto alla presa in carico.

Qui tutti gli approfondimenti.

Vedi anche Quaderni Marche. Soggetti deboli e servizi.

La gran parte del lavoro del Gruppo è realizzato da volontari, ma non tutto. Se questo lavoro ti è utile PUOI SOSTENERLO IN MOLTO MODI.


Scarica il file PDF

Adempimenti legge 4 agosto 2017, n. 124


Il nostro Bilancio


60030 Moie di Maiolati (AN), via Fornace, 23


(+39) 0731 703327


grusol@grusol.it