Perchè la struttura di 175 posti in provincia di Fermo non deve essere autorizzata - interventi

ono centinaia le persone che hanno sottoscritto, anche a livello nazionale, la petizione, con cui si chiede il ritiro dell’autorizzazione alla realizzazione della nuova struttura di 175 posti a Rapagnano e la contestuale revisione delle norme sulle autorizzazioni. Ma di pari passo sono aumentate anche le organizzazioni marchigiane che hanno aderito all’appello. Alle sei organizzazioni promotrici si sono aggiunte ANFFAS regionale (che raggruppa 16 associazioni locali) Aniep Ancona; Coop. Casa Gioventù, Senigallia; Ass. Vita indipendente Marche; Comunità Gruppo Famiglia, Porto San Giorgio; Comitato il Mosaico, Moie di Maiolati; Fondazione Opere Pie Didari, Francavilla d’Ete; Ass. Liberamente, Fano; le segreterie regionali di CGIL, CISL, UIL, il Movimento Dipende da noi, il Comune di Francavilla d’Ete. Il Sindaco di Fermo ha comunicato di aver richiesto il ritiro del Decreto. FIRMA L'APPELLO. No alle nuove forme di istituzionalizzazione dei servizi.

La gran parte del lavoro del Gruppo è realizzato da volontari, ma non tutto. Se questo lavoro ti è utile PUOI SOSTENERLO IN MOLTO MODI.



Data di pubblicazione: 20/10/2021
Numero accessi: 927 - indietro - Apri il file in una nuova finestra