Gruppo Solidarietà
Via D'Acquisto, 7
- 60030 Moie di Maiolati Sp. AN- ITALY
tel/fax 0731703327
grusol@grusol.it
 
Il materiale presente nel sito può essere ripreso citando la fonte
Home page - Chi siamo - Voce sul sociale - Centro Documentazione - Schede di approfondimento
Rivista Appunti - Banche Dati - Pubblicazioni - Informazioni - Links utili


F.I.S.H.- ONLUS
FEDERAZIONE ITALIANA PER IL SUPERAMENTO DELL’HANDICAP
C/O FAIP - VIA GIUSEPPE CERBARA, 20 - 00147 ROMA
TELEFONO 06/51605175 FAX 06/5130517
E-MAIL: FISH-PRESIDENZA@LIBERO.IT

(indice informazioni)

Alla Dott.ssa Letizia Moratti
Ministro dell’Istruzione

All’On. Valentia Aprea
Sottosegretario di Stato all’Istruzione

Al Dr. Pasquale Capo
Direzione Gen. Dipartimento per l’Istruzione

Alla Dott.ssa Mariolina Moioli
Direzione Gen. “Per lo Studente” del MIUR


Loro Sedi

Oggetto: Richiesta di chiarificazione pubblica sulle circolari relative agli organici di fatto per il sostegno emanate dai direttori generali degli uffici scolastici regionale e dei CSA


Da più parti vengono segnalati casi di erronea interpretazione della normativa in vigore contenuti nelle circolari in oggetto. Infatti, in talune di esse si fa presente che le deroghe per il sostegno in organico di fatto riguarderanno solo segnalazioni sopravvenute alla formulazione degli organici di diritto. La normativa però stabilisce che per gli alunni in situazione di gravità le deroghe debbano essere concesse anche per i fatti segnalati anteriormente alla formulazione degli organici di diritto. Si confronti l'art. 41 DM 331/1998, la legge 333/2001, la circolare n. 37/2004, la legge 289/2002 art.35, comma 7. Inoltre in talune delle note in oggetto si prevede che gli alunni con disabilità che frequentano i centri territoriali per gli adulti possano ottenere il sostegno solo se di età inferiore ai 18 anni, negandolo a quelli di età superiore. Ciò è in palese contrasto con quanto stabilito dalla sentenza della Corte cost. n. 126/01 che a tal proposito richiama la circolare n. 455/1997 che proprio agli alunni disabili ultradiciottenni garantisce il sostegno e tutti gli altri diritti dell'integrazione scolastica.

- 2 -


Si chiede alle Signorie Loro in indirizzo di voler diramare un comunicato stampa di chiarificazione sui punti sopra indicati; diversamente non riusciremo a contenere le richieste delle famiglie di ricorso alla magistratura per ottenere un maggior numero di ore di sostegno.

Confidando in un pronto intervento chiarificatore, si rimane in attesa di una nota in tal senso e si porgono distinti saluti.

Roma 25 giugno 2004


Avv. Salvatore Nocera
Vice Presidente Fish