Gruppo Solidarietà
Via Fornace, 23
- 60030 Moie di Maiolati Sp. AN- ITALY
tel/fax 0731703327
grusol@grusol.it
 
Il materiale presente nel sito può essere ripreso citando la fonte
Home page - Chi siamo - Voce sul sociale - Centro Documentazione - Schede di approfondimento
Rivista Appunti - Banche Dati - Pubblicazioni - Informazioni - Links utili

(indice Voce sul sociale)
- Coordinatore Tecnico, Cooss Marche
e p.c. - Coordinatore Tecnico Handicap, Comune di Jesi


lì, 24 gennaio 2000



Oggetto: Assistenza educativa domiciliare riguardante P. S.



Nella riunione dello scorso 3 agosto e in quella successiva dell'8 novembre riguardante la situazione di S. P. avevo ribadito la necessità, mi pare condivisa da tutti, che più operatori (tre) conoscessero S. così che si potessero gestire senza difficoltà le possibili improvvise assenze dell'operatore.

A distanza di 5 mesi si verifica l'ipotesi dell'improvvisa assenza dell'operatore e occorre constatare che quanto avevamo programmato per nulla si è realizzato. Sandro domani avrà, come non avremmo immaginato, un "assistente educatore" a lui del tutto sconosciuto. Tutto ciò è molto grave.
Deve essere spiegato perché in cinque mesi non si è trovata la possibilità di realizzare alcuni giorni di compresenza utili per fare in modo che in caso di improvvisa assenza Sandro non vedesse uno sconosciuto. Che cosa farà domani il "nuovo educatore"? Che cosa gli è stato detto di fare? Sa come comunica Sandro? O dovrà essere istruito dalla madre?

Oggi pomeriggio sono stato a casa sua per rassicurarlo e convincerlo che occorreva provvedere alla sostituzione (che non voleva se l'operatore fosse stato nuovo e da solo) e che comunque si sarebbero verificate due possibilità:
la presenza di un operatore che Lui conosceva;
la compresenza con un operatore che conosceva.

Questo modo di lavorare è per noi inaccettabile e dimostra, purtroppo, l'assoluta non conoscenza della gravità di situazioni che la cooperativa dovrebbe ben conoscere, visto che da oltre 13 anni gestisce i servizi della Vallesina.

Si chiede pertanto di fare subito quello che non si è stati capaci di fare in cinque mesi e cioè l'immediata attivazione della compresenza necessaria a far in modo che il servizio sia di una qualche utilità per il destinatario dello stesso.
Si resta in attesa di un sollecito riscontro

Cordiali saluti

Per Gruppo Solidarietà
Fabio Ragaini