Gruppo Solidarietà
Via Fornace, 23
- 60030 Moie di Maiolati Sp. AN- ITALY
tel/fax 0731703327
grusol@grusol.it
 
Il materiale presente nel sito può essere ripreso citando la fonte
Home page - Chi siamo - Voce sul sociale - Centro Documentazione - Schede di approfondimento
Rivista Appunti - Banche Dati - Pubblicazioni - Informazioni - Links utili

(indice Voce sul sociale)


- Assessore Servizi Sociali Comune di Rosora
- Sindaco Comune di Rosora
e p.c. - Assistente sociale Distretto "C"

lì 29.10.1999


Oggetto: Servizio di assistenza educativa rivolto a P.S.


In riferimento alla nota inviata in data odierna dall'assessore ai servizi sociali si tiene a precisare quanto segue:

S. P. questa è l'unica cosa certa, non avrà neanche dal 1º novembre il previsto aumento di ore (che, si ribadisce, nella riunione del 3 agosto era previsto per il mese di settembre) così come comunicato telefonicamente al sottoscritto dall'assistente sociale del Distretto C, circa 15 giorni fa. Secondo quanto affermato dalla stessa A.S. la data del 1º novembre era stata concordata con l'assessore.
Se, ciò non corrisponde al vero, chi chiede spiegazioni (per iscritto) in merito anche alla mancata attivazione per settembre è il sottoscritto.

Considerato che S.P. risiede nel Comune di Rosora, l'assessore dovrebbe sapere che l'attivazione di un aumento di ore è successivo ad un impegno di spesa del Comune di residenza (cfr. art. 7, "Regolamento", all. 2 "Accordo di programa") che da mandato al Comune capofila di attivare il servizio. Se tale impegno è stato deliberato e comunicato formalmente al Comune capofila, occorre che il Comune di Rosora chieda urgentemente conto al Comune di Jesi di questa grave omissione; se invece così non è l'assessore deve chiedere conto al Suo assessorato ed assumersi la responsabilità di quanto accaduto.

Detto questo, è necessario che l'assessore eviti affermazioni generiche e di conseguenza inutili. C'è un utente che doveva avere un servizio, non l'ha avuto e continua a non averlo (questa è l'unica cosa che a noi interessa). Se non sono Sue le responsabilità indichi con chiarezza chi sono i responsabili, ovvero gli "organi competenti (…) per l'attivazione del monte ore previste (..) come precedentemente accordate".

A questo punto gratuite e offensive e quindi molto gravi sono le affermazioni dell'assessore nei confronti del sottoscritto. In considerazione di quanto sopra spetta all'assessore offrire spiegazioni non generiche ma circostanziate ed esaurienti. Si resta, pertanto in attesa di un rapido riscontro.

Distinti saluti.

Per Gruppo Solidarietà
Fabio Ragaini