Marche. Fondo nazionale Alzheimer e demenze. Attuazione Piano attivitą 2021-23

Come si può constatare il potenziamento dei CDCD non è strutturale ma con finanziamento a termine all'interno di un progetto. Significa che i CDCD non hanno dignità di servizio strutturato. La delibera da attuazione alla Dgr 735-2022 con la ripartizione delle risorse alle Unità operative. Il Fondo assegnato alle Marche per il triennio 2021-23 è pari a 501.161 euro ripartito tra gli enti del SSR. Il Piano regionale si svilupperà in 19 mesi (termine 31 dicembre 2023) con la duplice finalità di potenziare la diagnosi del DNC minore (area progettuale 1) e attuare una diagnosi tempestiva di DNC maggiore (area progettuale 2). Gli interventi hanno come fulcro i Centri per i disturbi cognitivi e le demenze (CDCD). "Premesso che il progetto si rivolge principalmente ai CDCD, sia in qualità di destinatari dialcune azioni volte al loro potenziamento (es. assunzione del personale), sia come soggetti incaricati della realizzazione delle altre attività (es: valutazione dei pazienti e raccolta dati per il censimento dei casi incidenti e compilazione della carta del rischio), la ripartizione delle risorse per ciascuna Unità operativa è stata effettuata proporzionalmente al numero dei CDCD di cui l’unità operativa risulta titolare. Nello specifico, la Regione Marche ha attivi n. 16 CDCD, di cui n. 13 (uno per ciascun Distretto Sanitario) sono di titolarità dell’Azienda Sanitaria Unica Regionale (ASUR), n. 1 dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Ospedali Riuniti di Ancona (AOUORM), n. 1 dell’Azienda Ospedaliera Ospedali Riuniti Marche Nord (AORMN) e n.1 dell’INRCA di Ancona. Per quanto riguarda, la voce di spesa relativa all’assunzione di personale, che da sola copre il 60% del piano finanziario del progetto, si è stabilito, al fine di semplificare e rendere più efficiente ed efficace la procedura, di incaricare l’ASUR di procedere all’assunzione, con forme di lavoro flessibili (tempo determinato o conferimento di incarichi libero-professionali), di almeno n. 5 psicologi (preferibilmente con una maturata esperienza nel campo delle demenze). Tali professionisti dovranno operare in tutti i CDCD del territorio marchigiano e in particolare in quei CDCD in cui si è registrata una carenza di tali figure professionali, così come emerso dai risultati della survey svolta durante il primo semestre 2022, coordinata dalla Direzione Sanità ed Integrazione Sociosanitaria, a cui hanno partecipato tutti i CDCD".  Approfondisci QUI. Vedi le Rassegne legislative bimestrali.



Data di pubblicazione: 04/08/2022
Numero accessi: 56 - indietro - Apri il file in una nuova finestra