Data di pubblicazione: 27/10/2023
Numero accessi: 161

indietro

I consultori familiari nella regione Marche. Report 2023

"La ricognizione delle sedi e delle caratteristiche dei Consultori della regione Marche è risultata molto difficoltosa a causa di una notevole frammentazione dei luoghi fisici e della variegata composizione delle équipe che vi operano. Per quanto riguarda le attività non è possibile effettuare una ricognizione attendibile dato che non esiste un flusso informativo specifico. Nel 2023 nella regione Marche, sono stati censiti 66 Consultori Familiari.
Così come per l’indagine del 2016, per l’analisi organizzativa si è fatto riferimento agli standard regionali previsti dalla Deliberazione Amministrativa della Regione Marche n. 202/1998, con l’obiettivo di valutarne il grado di realizzazione. La numerosità dei Consultori presenti nelle cinque AST della regione Marche, siano essi dotati di équipe consultoriali complete o meno, è molto variabile, e oscilla fra una sede ogni 15.567 abitanti (nella AST di Ascoli Piceno) ed una ogni 28.049 abitanti (nella AST di Fermo), contro una media regionale di una sede ogni 22.533 abitanti. La distribuzione territoriale dei Consultori non è tuttavia un indicatore sufficiente per comprendere l’offerta, data la grande differenza organizzativa che si riscontra tra le varie sedi. Pertanto, sono stati utilizzati indicatori distintivi dei Consultori familiari quali le caratteristiche dell’équipe consultoriale, le ore di assistenza fornite dalle varie figure professionali, l’orario di apertura settimanale e alcune attività fondamentali (come esplicitato nel Capitolo 3. Metodologia).

I risultati, in sintesi mostrano che delle 66 sedi consultoriali censite, solo 24 sedi (pari al 36,4%) hanno 4 figure, 8 sedi (il 12,1%) hanno 3 figure, 23 sedi (il 34,8%) hanno 2 figure e 11 sedi (il 16,7%) 1 sola figura. Il pediatra è assente in tutti i consultori. Di fatto le sedi prive di una équipe composta da almeno 4 figure professionali non possono essere considerate consultori familiari. Va sottolineato che, se nel 2016 circa il 45% dei CF erano dotati di una équipe consultoriale con 5 o 4 figure professionali, nel 2023 la proporzione dei CF con 4 figure professionali scende al 36,4% mentre aumentano dal 10% al 16,7% i CF che possono contare su una sola figura professionale ... L’indagine ha evidenziato che rispetto al 2016 anche la percentuale di copertura delle ore previste è peggiorata per quasi tutte le figure professionali indispensabili, fatta eccezione per gli assistenti sociali, che nel 2023 quasi raddoppiano il numero di ore fornite (arrivando a coprire circa il 51% di quanto indicato dalla norma). La figura del pediatra, sebbene prevista nelle indicazioni regionali, era quasi assente già nel 2016 e nel 2023 manca in tutti i Consultori familiari della regione. Persiste inoltre una notevole variabilità nell’offerta da parte delle cinque Aree Vaste, come rappresentato nel dettaglio nel Capitolo 4.3".

Sarebbe interessante analizzare anche la situazione delle Unità multisciplinari che operano negli ambiti della disabilità (compresi privati) e non autosufficienza. Luoghi deputati alla  valutazione e presa in carico. Così da verificare in quale condizioni stanno esercitando le funzioni assegnate.  Vedi in proposito: Anziani non autosufficienti e con demenza. Servizi domiciliari e Unità valutazione - Potenziamento servizi distrettuali di valutazione e presa in carico - Valutazione e presa in carico. Le risposte della Regione.

Vedi anche: I Consultori Familiari in Italia a 40 anni dalla nascita.

Altri materiali nella sezione documentazione politiche sociali. La gran parte del lavoro per realizzare questo sito è fatto da volontari, ma non tutto. Se lo apprezzi e ti è anche utile PUOI SOSTENERLO IN MOLTO MODI.

PUOI SOSTENERE IL NOSTRO LAVORO CON IL 5 x 1000.

Clicca qui per ricevere la nostra newsletter.


Scarica il file PDF

Adempimenti legge 4 agosto 2017, n. 124


Il nostro Bilancio


60030 Moie di Maiolati (AN), via Fornace, 23


(+39) 0731 703327


grusol@grusol.it