Data di pubblicazione: 21/01/2024
Numero accessi: 203

indietro

Se il medico sceglie un solo lavoro

Elena Granaglia riprende un articolo di Giovanni Berlinguer pubblicato nel 1991 sull’Unità che avanza diversi argomenti in difesa dell’esclusività del rapporto di lavoro per i medici dipendenti del Servizio Sanitario Nazionale. Nei suoi commenti all’articolo, Granaglia mette in evidenza la saggezza (oltre che l’attualità) degli argomenti di Berlinguer e lamenta il fatto che essi siano rimasti lettera morta, con la conseguenza di porre costi non indifferenti a carico del SSN (...)  Le sollecitazioni di Berlinguer restano assolutamente attuali. Vorrei portare l’attenzione su alcune di esse. Innanzitutto, Berlinguer obbliga a confrontarsi con la pluralità di principi etici che, se si consente il doppio lavoro – per il pubblico e contemporaneamente per il privato -, rischiano di essere violati e che la moralizzazione dell’attività dello Stato, grazie alla scelta di un unico lavoro, permetterebbe di rispettare. Il riferimento è all’universalità dei diritti e al valore intrinseco dell’accesso ai servizi fondamentali per la salute che la disponibilità a pagare mette a repentaglio. Il che non significa, sottolinea Berlinguer, che il privato sia male in sé. La medicina privata rafforza però il peso della variabile censitaria – solo chi ha soldi può accedervi – e, pur riconoscendo l’ovvia attenzione dei medici privati al valore intrinseco della cura dei propri pazienti, introduce un incentivo a prestare attenzione al valore estrinseco della remunerazione economica. Approfondisci in eticaeconomia

Vedi anche: La grande crisi del Servizio Sanitario Nazionale

Altri materiali nella sezione documentazione politiche sociali. La gran parte del lavoro per realizzare questo sito è fatto da volontari, ma non tutto. Se lo apprezzi e ti è anche utile PUOI SOSTENERLO IN MOLTI MODI.

PUOI SOSTENERE IL NOSTRO LAVORO CON IL 5 x 1000.

Clicca qui per ricevere la nostra newsletter.


Scarica il file PDF

Adempimenti legge 4 agosto 2017, n. 124


Il nostro Bilancio


60030 Moie di Maiolati (AN), via Fornace, 23


(+39) 0731 703327


grusol@grusol.it