Data di pubblicazione: 08/06/2017
Numero accessi: 1560

indietro

Sulla proposta di fabbisogno. Prima della risposta .. la domanda


Prima della risposta .. la domanda A proposito della proposta di fabbisogno sanitario, sociosanitario e sociale della regione Marche Il forte aumento dei posti (+ 20% rispetto alla proposta del 2015) necessita della chiara indicazione delle motivazioni che sono alla base e dunque della esplicitazione della modalità con cui il bisogno è stato rilevato. Un bisogno la cui risposta non può esaurirsi nell’offerta diurna e residenziale. L’atto di fabbisogno è atto secondo. L’atto primo è la politica sociale che si vuole perseguire. 

Vedi anche: Servizi. Non solo (cambiare) i requisiti ma tematizzare domanda e offerta Autorizzazioni, convenzioni, fabbisogno. Sul "cronoprogramma" regionale Piano fabbisogno regionale. Cosa ne pensa il territorio? 

Altri materiali in Osservatorio Marche

SE APPREZZI IL NOSTRO LAVORO PUOI SOSTENERLO ANCHE CON IL 5 x 1000.

Clicca qui per ricevere la nostra newsletter.


Scarica il file PDF

Adempimenti legge 4 agosto 2017, n. 124


Il nostro Bilancio


60030 Moie di Maiolati (AN), via Fornace, 23


(+39) 0731 703327


grusol@grusol.it